Cd

IBIMUS CALABRESE

ISTITUTO DI BIBLIOGRAFIA MUSICALE CALABRESE

Grazie al contributo dell’Imaie, l’Istituto di bibliografia musicale calabrese, nello spirito del recupero e della valorizzazione del patrimonio di autori calabresi, in questi ultimi anni ha potuto realizzare quattro CD, corredati da opuscoli con ampie descrizioni dei brani e con cenni agli autori degli stessi.

 

GIORGIO MICELI

 

Trio in Do per pf, vl e vlc, op. 2;

Quartetto in La per pf, vl, vla, vlc, op. 3.

 

Vibo valentia, Istituto di bibliografia musicale calabrese, 2005

IBiMusCal 001 € 10

 

Giorgio Miceli è un musicista nato a Reggio Calabria il 21 ottobre 1836 e morto a Napoli il 2 dicembre 1895, di cui poco o niente si sapeva fino al convegno organizzato dall’Ibimus calabrese a dicembre 2004.

Scirsse per lo più musica sacra, opere e musica da camera vocale e strumrntale.

Il Trio e il Quartetto incisi in questo cd furono premiati nel 1864 al concorso «Municipio di Napoli», organizzato dal Circolo Bonamici. L’anno successivo lo stesso Quartetto vinse, a Fierenze, anche il prestigioso Premio Basevi.

 

ALESSANDRO LONGO

 

Quintetto, op. 3;

Suite per vl e pf, op. 33;

Suite per vla e pf, op. 53;

Suite pervlc e pf, op. 44.

 

Vibo valentia, Istituto di bibliografia musicale calabrese, 2007

IBiMusCal 002 € 10

 

Alessandro Longo è un musicista ben noto nei conservatori per la sua produzione di carattere didattico, ma era poco conosciuto come pianista e compositore prima del convegno organizzato dall’Ibimus calabrese a dicembre 1995 e ancora meno nella sua veste di intellettuale e di promotore culturale.

I brani incisi in questo cd sono un esempio della sua produzione cameristica.

Madrigalisti calabresi

 

Vibo valentia, Istituto di bibliografia musicale calabrese, 2005

IBiMusCal 003 € 10

 

Il cd dedicato ai Madrigalisti calabresi raccoglie musiche di Giandomenico Martoretta, Giovanni Battista Melfio, Manilio Caputi, Giacomo Tropea, Alessandro Scialla e Francesco Pasquali, musicisti calabresi, per lo più sconosciuti e riscoperti grazie agli studi di Maria Antonella Balsano - che ha curato l'edizione moderna del Secondo libro di madrigali cromatici di Martoretta - e di Umile Maiuri, Alessandro Vuono, Patrizia Schioppa, Claudia Aristotele e Giuditta Davoli, che si sono occupati degli altri musicisti per le rispettive tesi di laurea in Paleografia musicale discusse presso il corso di laurea in Dams dell’Università della Calabria.

 

La viola tra Novecento e Duemila. Salvador Ranieri e dintorni

 

Vibo valentia, Istituto di bibliografia musicale calabrese, 2007

IBiMusCal 004 € 10

La viola, con l'avvento del basso continuo, ha dovuto cedere il passo al violino che nel Cinquecento era «confinato nell’ambito folklorico». Solo nel Novecento essa incomincia a destare l'attenzione dei compositori, tra cui Salvador Ranieri, un compositore nato ad Arena (Vibo Valentia) il 30 ottobre 1930 e morto a Buenos Aires il 13 maggio 2012.

I brani incisi in questo cd sono di Paolo Marchettini, Bruno Maderna, Alvaro Company, Virginia Guastella, Fabrizio Festa, oltre che di Ranieri.

Copyright © All Rights Reserved ibimsucalabrese@gmail.com